SOCIAL

Gli alberi sono antidepressivi naturali!

By sz | Comments: 0 | 5 ottobre 2017

L’essere umano è vissuto da sempre circondato da alberi, cespugli e prati, solo da circa un secolo l’urbanizzazione ha letteralmente “sradicato” gli elementi naturali attorno a noi.

Tuttavia, non è stata un’epurazione indolore, recenti studi hanno dimostrato che il verde in città o attorno alle nostre case apporta dei benefici non solo per l’organismo, ma anche per lo stato d’animo e la salute mentale, contrariamente la sua assenza rende inclini alla depressione, ci rende più vulnerabili allo stress e indebolisce le capacità cognitive.

E’ un fatto noto che la presenza di alberi in un centro urbano migliori la qualità dell’aria, faccia da barriera al freddo e renda gli spazi circostanti esteticamente più gradevoli.

È risaputo che l’esposizione a spazi verdi riduce il rischio di morte non accidentale, grazie ad un abbassamento della pressione sanguigna, del livello dello stress, della tendenza alla vita sedentaria e fornendo una maggiore motivazione a fare esercizio fisico all’aria aperta, inoltre, l’attività ginnica negli spazi verdi, si è appurato, potenzia i benefici psicologici e cardiovascolari rispetto a quando la si pratica in ambienti chiusi come palestre o a casa propria.

Altri studi statunitensi hanno dimostrato che il beneficio di avere più di 10 alberi lungo un viale o in un giardino aumenta la percezione soggettiva del benessere in modo paragonabile ad un aumento del proprio reddito personale di 10.000 dollari, o al trasferirsi in quartiere d’élite o ad avere 7 anni di meno.

Secondo gli autori, questo effetto non è dovuto al fatto che gli alberi contribuiscano a creare un clima salutare, ma che l’essere attorniati da alberi procura un senso di buon umore e serenità che agisce fortificando l’organismo.

PNEI Cosmesi per salvaguardare la natura e gli alberi, che ci fanno stare bene, ha deciso di non utilizzare astucci di carta.

PNEI Cosmesi l’arte della Felicità!

facebook
twitter
googleplus
pinterest
tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *